EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

Per efficienza energetica s'intende l'insieme delle azioni volte a consumare meno, in modo migliore, ottenendo gli stessi risultati avuti con i normali comportamenti abituali. Tre sono i punti cardine su cui si basa l'efficienza energetica: la razionalizzazione dei consumi, l'uso proficuo delle fonti rinnovabili e l'impiego di tecnologie più efficienti. A tutto ciò deve seguire l'accrescimento di una "consapevolezza energetica", che deve accompagnare ognuno di noi nelle azioni quotidiane e che rappresenta l'unico modo per attuare concretamente uno sviluppo sostenibile. Un intervento di efficientamento, nella pratica, parte dall'analisi dello stato degli impianti, dei processi o delle strutture già presenti al fine di individuare le criticità e le inefficienze insite in tali sistemi; segue la pianificazione e la realizzazione degli interventi e conclude l'intero processo l'analisi dei risultati ottenuti. AREA DUE srls, esegue tutto ciò: diagnosi, progettazione e realizzazione di interventi di efficientamento energetico, sia per privati, per imprese che per pubbliche amministrazioni.

Efficienza energetica per  il risparmio economico

L'attenzione a questo concetto nasce come risposta alla necessità di risparmiare nel campo energetico, a causa del continuo aumento dei consumi e il conseguente incremento dei prezzi dell'energia ad essi associati. Da un lato occorre diminuire la richiesta di energia ed ottimizzarla, arrivando anche ad una riduzione dalla dipendenza dalle forniture dei Paesi esteri, dall'altro occorre migliorare le tecnologie, rendendole maggiormente efficienti e funzionanti, per evitare gli sprechi.

Efficienza energetica per l'ambiente

L'efficienza energetica rappresenta un valido strumento per la salvaguardia dell'ambiente, nell'ottica dello sviluppo sostenibile, poiché l'efficientamento dei sistemi porta ad una diminuzione dei consumi e delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera con una riduzione dell'inquinamento. Solo agendo in questo senso è possibile compiere il passaggio da un sistema energetico basato sull'utilizzo dei combustibili fossili e sugli sprechi ad un sistema fondato sull'efficienza energetica ed alimentato dalle fonti energetiche rinnovabili.

Per sviluppo sostenibile, secondo la definizione più conosciuta, s'intende "uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni (WCED, 1987)." Si tratta quindi di una scelta etica, che vede nell'efficienza energetica una possibilità di concretizzazione.
Le nuove politiche d'incentivazione degli interventi di efficienza energetica, nate dalla necessità del raggiungimento degli obiettivi dettati dal protocollo di Kyoto, coniugano risparmio economico e salvaguardia ambientale.